07 feb

LA RETE: TUTTO QUELLO CHE TUO FIGLIO DOVREBBE DIRTI

Ho appena intervistato Valerio Neri il direttore generale di Save the Children, che fa parte del network di 50 associazioni del progetto sicurinrete di cui ho parlato da poco riguardo al Safer Internet Day che si tiene oggi in tutto il mondo. “la cosa più pericolosa che i ragazzi fanno su Internet – mi ha spiegato Neri – è quella di dare i loro dati personali a sedicenti amici, senza controllare esattamente a chi li danno. Purtroppo questo li espone all’adescamento da parte di pedofili o comunque adulti che vogliono per qualsiasi motivo avere contatti fisici con questi ragazzi. Le ricerche ci dicono che il 30% dei ragazzi tra i 16 e i 17 anni accetta di avere incontri fisici con persone conosciuti in Rete. Sono facilmente adescabili ed è questo il problema più grande che abbiamo”. Non a caso il tema di quest’anno è “Connecting generation!”, ovvero cercare di entrare in comunicazione coi propri figli: “Bisogna essere curiosi e chiedere ai propri figli di essere coinvolti sulla loro vita nei social network – suggerisce Neri – farsi spiegare come funzionano queste nuove tecnologie, che cosa si può fare, ecc. In alcuni casi una frase sfuggita ad un figlio può evitare spiacevoli sviluppi, che vanno dall’adescamento al rapimento di un minore”. Io immagino Filippo, che già ora non mi vuole dire niente “Non racconto” mi risponde laconico quando gli chiedo che cosa ha fatto all’asilo, cosa ha mangiato, ecc. Allora chiedo a Neri se può essere una buona pratica farsi un fake per entrare fra gli amici del figlio su FB e sbirciare che fa (ma non so se riuscirei a fargli questo), infatti anche Neri mi risponde che si può fare MA è un po’ tradire la fiducia del proprio figlio e violare la sua privacy… Ci vogliono ancora parecchi anni, ma ho già il panico!!!

13 mar

BUYVIP E 365 GIORNI DI PENSIERI STUPENDI

Poter fare un acquisto unico scegliendo le cose che ci piacciono su differenti campagne è un pensiero stupendo, come anche la possibilità di poter restituire un regalo scelto per un amico entro 365 giorni diventa un sollievo al cuore, soprattutto se lo abbiamo comprato con mesi di anticipo e poi vogliamo restituirlo e farci rimborsare. Chiaramente l’articolo non deve essere stato usato e dobbiamo lasciarlo nel suo imballaggio originale. Pensieri stupendi, appunto, per risparmiare tempo e denaro sulle consegne nel caso facciamo una spesa “multicarrello” e per rimediare nel caso il nostro dono non abbia fatto centro. Queste novità le ha pensate BuyVIP.com: l’e-commerce ha le sue dinamiche ed è giusto che  le aziende vadano incontro al consumatore. Attenzione anche nei riguardi dei social network:  BuyVIP, ha aperto il proprio negozio online su Facebook. Il BuyVIP Facebook Shop riserva ai Fan della pagina di “BuyVIP Italia” su Facebook un accesso preferenziale, in anticipo rispetto a tutti gli altri, le migliori campagne e anche proposte speciali create in esclusiva per i Fan.

28 ott

FACEBOOK: LA POLIZIA POSTALE POTRA’ FARSI I FATTI NOSTRI

La polizia postale potrà indagare su Facebook? YES. E’ stato siglato un accordo di collaborazione fra il social network più diffuso del mondo e la polizia postale italiana che potrà attivare una serie infinita di controlli sulle pagine di FacciaLibro, senza dover presentare una richiesta alla magistratura e attendere i tempi necessari per una rogatoria internazionale. Si  tratta del primo accordo del genere in Europa e ne dà notizia “L’Espresso“. L’accordo è stato firmato due settimane fa dai funzionari italiani che sono andati a Palo Alto perché, scrive il giornale, ”la tempestività di intervento è fondamentale per reprimere certi reati che proprio per la velocità di diffusione su internet evolvono in tempo reale”. L’accordo consente di avere una ”corsia preferenziale” per contrastare la ”lotta alla pedopornografia, al phishing e alle truffe telematche, ma anche per evitare inconvenienti ai personaggi pubblici i cui profili vengono creati a loro insaputa”….va bene, ma i limiti delle indagini, i motivi, la nostra privacy ? Dove andrà  a finire se : ”i 400 agenti della direzione investigativa della polizia postale e delle comunicazioni potranno sbirciare e registrare i quasi 17 milioni di profili italiani su Facebook”?. Chissà cosa ne pensa la nostra professoressa Ferrari…Intanto per difendersi dal phishing leggete qui

20 ott

PRIVACY E SOCIAL NETWORK CON LA PROF

Intervista alla Professoressa Elena Ferrari, docente di Informatica, Dipartimento di Informatica e Comunicazione dell’Università dell’Insubria. Vincitrice del Technical Achievement Award di IEEE (www.ieee.org), premio che viene assegnato ogni anno a cinque ricercatori che, a livello mondiale, si sono distinti per le innovazioni nelle loro ricerche. Elena Ferrari ha vinto questo premio per i suoi studi su
social network e privacy, in particolar modo sulla prevenzione della fruizione di contenuti dannosi per i minori. In tutta la sua storia (è stato istituito nel 1985), il Technical Achievement Award è stato assegnato a cinque ricercatrici donne. Continua a leggere…

18 ott

UN NASTRO ROSA PER LA PREVENZIONE

In ritardissimo, a causa di alcuni problemi tecnici avuti, proprio oggi, con il blog, sono ancora in tempo per aderire alla campagna Nastro Rosa 2010, indetta dalla LILT per la prevenzione del tumore al seno. Oggi, lunedì 18 ottobre, molti blog si sono tinti di rosa per ricordare quanto sia importante informarsi per poter evitare uno dei tumori più facili da prevenire.

Proprio per questo motivo, durante il mese di ottobre gli oltre 390 Punti Prevenzione (ambulatori) LILT, la maggior parte dei quali all’interno delle 106 Sezioni Provinciali della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori, saranno a disposizione delle donne per visite senologiche. Per conoscere giorni e orari di apertura dell’ambulatorio LILT più vicino, in cui effettuare anche esami di diagnosi precoce e controlli, si può chiamare, per informazioni, il numero verde SOS LILT 800-998877 o consultare l’elenco degli ambulatori LILT sul territorio italiano nel sito della LILT.

Sempre nell’ambito di questa campagna di prevenzione, è in atto in questi giorni un divertente “gioco” su Facebook che coinvolge tutte le donne, invitate a scrivere nel proprio status il luogo dove preferiscono… appoggiare la borsa! Non stupitevi, dunque, se la vostra Home Page si riempie di messaggi misteriosi: è per una buona causa.

27 ago

MI PIACI…AH AH (CITANDO LA RAFFA NAZIONALE)

Vi presento una nuova funzione sul blog, è un regalo di Primi sui Motori: è il tasto “Mi Piace”. Adesso chi legge i miei post ed è su Facebook, può esprimere il suo apprezzamento cliccando sul bottone “Mi Piace” che si trova in ogni articolo che pubblico. Nelle rispettive bacheche degli utenti, verrà pubblicato il messaggio “A mister X piace il post…”. E allora, sbizzarritevi, carissime/i!!