08 giu

WWF: E’ NATO IL PORTALE PER IL TURISMO RESPONSABILE

Turismo responsabile per noi stessi e per l’ambiente che ci accoglie. Si tratta del nuovissimo portale del WWF, NaTuRe, che sta per Natura e Turismo Responsabile. Ci sono video, fotogallery, news, programmi per l’estate, suggerimenti per diminuire il proprio impatto ambientale anche in vacanza.
Utilizzando il motore di ricerca interno si accedere all’area delle offerte su misura per tutti: dalle classiche vacanze per famiglie ai campi avventura per ragazzi, dai viaggi per adulti alle vacanze in fattoria. Ci sono microvacanze e weekend in Italia e all’estero. Ma non è finita qui. Il nuovo sito permette anche tanti approfondimenti. Il primo “comandamento” del turista responsabile è infatti viaggiare informati. Ecco allora uno spazio dove si possono trovare notizie su
Mediterraneo e Alpi, le due ecoregioni prioritarie, scrigni di biodiversità, che il nostro Paese ospita e dove la maggior parte di noi passa le vacanze. E’ possibile così conoscerle meglio, scoprendo diversi aspetti curiosi e sfiziosi (da un punto di vista naturalistico, ovviamente..), comprendere
cosa significa “impronta del turista” e avere suggerimenti su come fare una vacanza responsabile, prima, durante e dopo il viaggio. Inoltre tante news e una sezione multimedia con i video più divertenti delle vacanze e le più recenti interviste agli esperti del settore. Senza dimenticare i focus tematici, i concorsi e approfondimenti dalla nostra rete. Il portale Na.Tu.Re è nato così, ascoltando
i commenti e suggerimenti della rete e il nome stesso è stato scelto attraverso un contest su Facebook. Proprio i Social Network sono tra le “anime” di Na.Tu.Re, pensato per offrire a soci e non soci del WWF qualcosa di veramente speciale e unico per chi vuole passare una vacanza attenta all’ambiente (e non solo).

27 apr

UN DOPPIO CLIC E LA CERETTA TI PELA

Un’amica mi ha scritto questa accorata mail in cui mi chiede di aiutarla a far girare la voce: ha un coupon di troppo: “Mi sono iscritta da poco a Groupon e per fartela breve prima delle vacanze di Pasqua ho comprato per sbaglio 2 anziché un coupon valido per 6 sedute di ceretta total body a 59 euro (anzichè 570 euro). Siccome sotto casa mezza gamba costa 35 euro mi sembrava molto molto conveniente. Ora si tratta di trovare qualcuno a cui interessi quest’offerta che è davvero buona perchè anche volendo io posso usare a mio nome solo un coupon. Lo so sono una maldestra pasticciona ma anche questo è lo shopping on-line..fai un click e acquisti e io di ho cliccato una volta di troppo, come se avessi soldi da buttare via…..Non sono così digiuna di acquisti on-line e in effetti non ti danno la schermata dell’avvenuto pagamento. L’ho scoperto leggendo la mai e mi sono sentita un po’ gabbata !!”. In Usa che sono molto più attrezzati (e si è già viralizzata la coupon mania) c’è un sito dove rivendere i coupon che non hai la possibilità di usare. In Italia arriverà, per forza. Ma cosa dire per quel famoso secondo clic?

23 apr

PASQUA VEGETARIANA CON CAMBIAMENU.IT

Due famiglie italiane su dieci festeggeranno la Pasqua senza crudeltà, scegliendo un menu vegetariano. E per l’occasione la LAV propone, su www.cambiamenu.it, tanti piatti prelibati privi di ingredienti di origine animale e risparmiare così la vita dei circa 700.000 agnelli e capretti macellati ogni anno nel nostro Paese per questa ricorrenza religiosa. Ecco allora un “assaggio” del menu proposto dalla LAV: zucchine e carote al sesamo in insalata, in sottilissimi veli, per accogliere il commensale con delicatezza. Poi un solido Primo della tradizione mediterranea: spaghetti alla chitarra ai pomodorini secchi. Come Secondo un piatto che stupirà anche gli scettici: tofu e patate all’erba cipollina. Per esaltare la tradizione gastronomica regionale, possiamo deliziare amici e parenti con il Fagottino di carasau – vanto della Sardegna panificatrice – ripieno di carciofi e spinaci. Per concludere un must dei dolci senza ingredienti animali: il Crumble di mele, sempre gradito da grandi e piccini. L’accresciuta preferenza per il menu cruelty free è confermata anche dal recente “Rapporto Italia Eurispes” secondo cui gli italiani che hanno già scelto di essere vegetariani sarebbero circa 7 milioni, e le previsioni sono ancora più ottimiste: Eurispes pronostica 30 milioni di vegetariani nel 2050, cioè un italiano su due. Sempre secondo Eurispes, il 92% di chi ha già scelto di essere vegetariano lo ha fatto per rispetto nei confronti degli animali (44%) e per motivi di salute (48%), confermando come la motivazione etica e la cura della salute attraverso un’alimentazione consapevole siano alla base di questo stile di vita adatto davvero a tutte le età.

17 mar

IL GIAPPONE, IL PHISHING E ORTINCONCA.IT

Non penso ad altro in questi giorni che alla catastrofe giapponese. Persone senza scrupoli hanno pensato bene di operare una truffa sul Web: un finto sito per raccogliere donazioni per il Sol Levante in ginocchio.
Spero tanto che questa ennesima tragedia dia un nuovo senso al progresso mondiale e che chi comanda questo piccolo pianeta capisca che bisogna andarci piano con certi tipi di energia, che si torni ad un’economia più ecosostenibile.
Ovunque vedo modifiche sostanziali ed irreversibili del territorio, scarso rispetto per la tutela del nostro patrimonio naturale, attenzione alle questioni ambientali più della comunità che da parte delle istituzioni. Dappertutto spuntano comunità indipendenti di cittadini che si danno da fare, come ad esempio Ortinconca (www.ortinconca.it) del mio milanesissimo e super metropolitano quartiere: si coltiva sui balconi, nei cortili, sui ballatoi delle case a ringhiera specie di piante da frutto in via di estinzione. Con l’arrivo della primavera, ritornano le attività dell’associazione. Quest’anno è stato eletto il peperoncino a testimonial della biodiversità per la sua grande facilità di coltivazione in vaso, le dimensioni contenute, i bellissimi fiori bianchi, e gli ottimi frutti da raccogliere in autunno. Oggi, 17 marzo, dalle ore 18:30, si festeggiano i 150 anni dell’Unità d’Italia al bar Ponki da Paolo, via Marco D’Oggiono 5,  con una grande semina collettiva di peperoncini biodiversi. Verranno distribuite 150 bustine di semi tricolore da consegnare a tutti gli appassionati di coltivazione urbana. Oltre ai semi, ad esaurimento verrà regalata una miscela di peperoncini macinati realizzata con una ventina di varietà differenti per colore, forma e sapore, le stesse varietà delle quali distribuiremo i semi. In attesa di raccogliere i vostri frutti, potrete già gustarne il sapore. Ortinconca, ovvero La rivoluzione nel vaso!

19 nov

WEBOX: UNA VACANZA DENTRO UNA SCATOLA

Succede tutti gli anni: ti distrai per un attimo, ed è già Natale.

Per tutte le persone previdenti che già cominciano a pensare ai regali, segnalo una nuova idea proposta da Alpitour: si chiam Webox. Si tratta di una “scatola con dentro un weekend”, ci sono tipologie diversissime e per tutte le tasche. Le varianti Webox sono Passione, Città d’Arte, Natura, Benessere, Gusto, Golf, Unesco e Famiglia, e possono comprendere diverse esperienze, e un soggiorno di un weekend presso un hotel convenzionato. Si può spendere dai 29 ai 399 €, e ci sono veramente mille possibilità diverse, dalla “fuga romantica” con il fidanzato, al trattamento rilassante in solitaria fino alla gita con tutta la famiglia al seguito.

Un’idea originale, che offre anche un’alternativa ai soliti oggetti, che magari si accumulano in casa e poi non si sa mai dove mettere. Quasi quasi, altro che regali di Natale… una Webox la regalo a me stessa, e quanto prima!

03 nov

FINALMENTE… LA PRESENTAZIONE DEL MIO LIBRO!

Me l’avete chiesto in molti e io vi accontento: sabato 6 novembre, alle ore 17.00, presenterò il mio nuovo libro Il piccolo libro verde della salute, al Supermercato Superpolo di Largo La Foppa, 1, a Milano. Potremo chiacchierare un po’ dei miei consigli bio sulla salute, e anche di come sta andando questo mio anno di e-commerce estremo… e alle 18.30, un brindisi con aperitivo!

A questo proposito… catering online cercasi! Naturalmente devo organizzare tutto via Internet, e mi sto attrezzando per trovare qualcuno che porti le prelibatezze da spizzicare. Avete qualche suggerimento? Io un paio di idee le ho, ma sapete che accolgo con gioia ogni vostro consiglio!

In ogni caso… ci vediamo sabato! Non potete mancare!

27 ott

LA SCIATICA E LA FARMACIA ONLINE CHE NON C’E’

Si sta come d’autunno…e la SCIATICA torna a stramazzarmi fra divano e pc! Tutti che mi dicono “prendi qualcosa, vai in farmacia…” ALT! Io in farmacia non ci posso mettere piede. E’ per via delle nostre leggi che tutelano i farmacisti ed anche i consumatori (…ma sarà poi vero?). Le cose stanno così e questa estate me le sono fatte spiegare dal presidente della FOFI, la Federazione Ordini dei Farmacisti Italiani, Andrea Mandelli: i farmaci nel nostro Paese possono essere dispensati soltanto dai farmacisti, perché anche il più innocuo medicinale da banco può nuocere alla salute. Online non si può quindi ordinare neppure un’aspirina. Per fortuna io non uso medicinali, ma se mi servisse? Esiste intanto un fiorentissimo traffico di medicinali illegaliContinua a leggere…

26 ott

FINALMENTE, LA CERETTA “ONLINE”!

Vi ricordate di quando, un po’ di tempo fa, mi chiedevo come avrei fatto a farmi fare la ceretta online? Bè, naturalmente ho tamponato le emergenze inserendo le strisce depilatorie nel mio carrello di spesa online, ma oggi, finalmente, posso godere di un trattamento completo dall’estetista! Come, vi chiederete? Grazie alla diffusione dei coupon di offerte in vendita online. Il mio, che potete vedere nell’immagine, l’ho acquistato su Groupon, ma ci sono anche altri siti che propongono, giorno dopo giorno, buoni per usufruire, a prezzo scontato, praticamente di qualunque cosa! Per fare solo alcuni esempi: Groupalia, Cittàshop, Coupon.it e molti altri.

Come funzionano questi siti? Come riescono ad ottenere un prezzo ridotto? Il trucco sta tutto nel vecchio motto “l’unione fa la forza“. Questi portali si basano sul concetto di gruppo d’acquisto, secondo il quale, essendo in tanti ad acquistare un certo prodotto, si ottiene un prezzo scontato. Ogni giorno vengono proposte delle occasioni d’acquisto per un numero minimo di persone; chi è interessato all’acquisto, si iscrive, inviando i propri dati. Se viene raggiunto il numero minimo di persone, l’affare è fatto: il coupon viene inviato a tutti gli iscritti, che possono stamparlo e utilizzarlo, e solo in quel momento l’importo viene addebitato sulla carta di credito. Se, invece, il numero minimo non viene raggiunto, l’affare salta, al cliente non viene addebitato nulla e si passa alla prossima offerta.

Così, grazie alla potenza del Web, proprio in questo momento, anch’io posso usufruire del mio trattamento di bellezza. Intanto, colgo l’occasione per ringraziare tutti voi lettori, che mi avete aiutata offrendomi preziosissimi consigli! C’è stato anche chi mi ha suggerito il modo di preparare in casa la cera per la ceretta, come nel film CaramelGrazie a tutti, di cuore!