05 set

IL MITO E’ ANCHE ONLINE!

Alla faccia di chi pensa che la massa sia stordita da vent’anni di brutta tv e pessima politica, anche quest’anno il popolo che ama la musica si è già accaparrata i biglietti per i concerti di MiTo, la manifestazione che invade di note Milano e Torino da oggi al 23 settembre. Mi fa piacere anche che si possa prenotare anche online, che facilita la vita agli amanti della musica senza il tempo di farsi una coda in biglietteria. Io vorrei andare a tutti, peccato che i miei cloni sono impegnati a fare già altro.

22 giu

NECTAR: LA SCOPERTA DELLA RACCOLTA PUNTI ANCHE ONLINE

Le raccolte punti sono per me – almeno di solito – una chimera. La mia scarsa propensione a focalizzarmi su uno stesso luoghi fisico – e virtuale – dove fare acquisti, mi risulta difficile portare a casa un risultato utile. Di solito la raccolta scade ed io ho i punti a sufficienza per una salvietta da bagno o per un set da tre di posate…aggiungendo anche qualche euro. Troppe difficoltà con tempi di scadenza, regolamenti, esclusioni, ecc…Ho scoperto invece la carta punti Nectar (oltre 9 mlioni di clienti nel 2010) che dà la possibilità di far incetta di punti: vai a fare la spesa, il pieno, compri online un libro o un paio di scarpe ed ecco che il conteggio ingrassa. Qui accanto vedete anche l’App di Nectar per il Mobile. Eccomi poi a colloquio con Gerard Whelan managing director di Nectar Italia.

18 nov

VOLA ECOMMERCE IN ITALIA

Accelera la crescita dell’eCommerce B2c in Italia passando dal +17% del 2010 al +20% del 2011 e il valore delle vendite da siti italiani supera quota 8 miliardi di euro. Abbigliamento ed Editoria, musica e audiovisivi i comparti che fanno registrare la crescita più elevata con +38% e +35% rispettivamente. Crescono bene anche l’Informatica ed elettronica di consumo, le Assicurazioni (+22% ciascuno) e il Turismo (+13% ) che, da solo, vale quasi metà delle vendite online. Questa la fotografia tracciata dall’Osservatorio eCommerce B2C Netcomm – School of Management del Politecnico di Milano giunto alla decima edizione.

02 nov

STADIO E E-COMMERCE

Eccomi con il fondatore degli Stadio, Gaetano Curreri, a parlare di tecnologia e di e-commerce, in occasione di un’intervista per il nuovo album del gruppo “Diamanti e caramelle”.

28 ott

AMAZON HA CASA ANCHE IN ITALIA

Brioche ancora calde alla pasticceria sul bus navetta che ci ha portato tutti a Castel San Giovanni, nel piacentino. Distribuzione di gilet di sicurezza e istruzioni, caffè, the e dolcetti di benvenuto, nell’immensità del magazzino reso intimo da palletts trasformati in gradinate con cuscini e salottino. Ecco l’arrivo del Cary Grant del mondo Amazon, ovvero Diego Piacentini, Senior Vice President International Amazon.com, che ha la responsabilità dello sviluppo mondiale di Amazon. (Certo, ho visto il video…anche mia moglie”!). Nella folla dei giornalisti, trasformati nel look come una truppa del soccorso stradale, ecco anche Martin Angioni, Country Manager Amazon Italia, e Stefano Perego, General Manager Amazon Logistica Italia. Eccoci finalmente all’evento tanto atteso e velatamente annunciato nei mesi scorsi: il negozio online più grande del mondo ha ora una sede nel Bel Paese a nemmeno un anno dal lancio del punto it. 25mila metri quadrati totalmente ecosostenibili: questa la formula del primo centro di distribuzione italiano di Amazon.

Dopo una vivace conferenza stampa, dove i numeri non vengono svelati, ma si è prodighi sulle cifre occupazionali sul territorio (già 150 i lavoratori assunti full time, e se ne prevedono altri 350 nei prossimi mesi) e in battute spiritose. Si torna tutti bambini, di fronte a quelle file infinite di scaffalature, ancora parzialmente vuote (il primo pacco spedito da qui è stato il 22 settembre, in Sicilia, ma il magazzino si sta riempiendo a ritmo vertiginoso), piene di libri, CD e DVD, oppure fra le file di confezioni di giochi (quelli della Lego, che hanno attratto anche l’attenzione di Angioni che ne ha preso in mano qualcuno, sotto l’occhio sospettoso, della sicurezza: “Beh, ognuno deve fare il suo lavoro” commenta divertito Angioni): si sta assistendo ad una trasformazione economica profonda, dettata dalla vendita online (dove la crescita di acquisto su mobile è tripla rispetto a quella tradizionale da pc “Amazon – racconta Piacentini – aveva lanciato la vendita su cellulare nel 2000, ma era troppo presto, bisognava aspettare l’arrivo dello smartphone”).

Noi giornalisti siamo lì per raccontare la filiera di una storia di successo, che arriva ora in Italia, dove è così difficile assumere, anzi, si fa fatica a non licenziare. Amazon ci dà una lezione, che bisogna imparare. Dopo il tour guidato con Perego in testa sul un podio trasportato da un carrello, simile alla papa mobile, si torna per un altro delizioso momento culinario. Si risale sulla navetta satolli. Ci piace sempre più, questo online.

27 lug

CACCIA GROSSA A PAYPASS: LO SKYPASS DEL PAGAMENTO IN CITTA’

Oggi sono andata a caccia di Pay Pass. Stamattina sono andata sul sito a leggermi cos’era PayPass, poi sono andata sulla pagina che indica dove si può trovare. Cos’è me lo ha spiegato bene il direttore della libreria Feltrinelli di Piazza Piemonte a Milano: funziona esattamente come uno skypass, senza pin, pum, pam, senza dover firmare nulla…peccato che in Felrtinelli in questi giorni non sono attivi i PayPass. Ecco allora alla volta della Chicco, ma nulla: le signore mi hanno spiegato che c’era, ma non era attivo e loro non si fidavano a mettere le mani sotto la cassa, fra i vari cavi. Terzo tentativo: un negozio di vestiti per bambini…BINGO! In più: quando poi sono andata a pranzo con un amico, a due passi dalla mia redazione, alla cassa vede che c’è PayPass e funziona benissimo! Mannaggia, ho lasciato al lavoro la mia piccola video camera…ma col cellulare ho fatto qualche (orribile foto)…coming soon.

26 lug

DUE CHIACCHIERE SU AMAZON.IT E SUL SUO MARKETPLACE CON ANGIONI DI AMAZON ITALIA


A colloquio con Martin Angioni, Country Manager Italia. Mi spiega come utilizzare il marketplace di Amazon: un modo per le aziende italiane di entrare nel circuito di Amazon e poter usufruiore della sua piattaforma super efficiente. Per avere più visibilità e per poter avvalersi delle sue piattaforme, anche logistiche.

23 lug

A VOLTE RITORNANO: UNA MULTA DA PAGARE CON CARTA DI CREDITO

Avviso di servizio: ieri sera sono andata con concerto di Moby all’Arena di Milano (un’amica mi aveva accreditato due biglietti, che carina! Ho chiesto però alla cassa se si poteva pagare il biglietto con la carta di credito: NEIN. Sicuramente è più semplice farlo online e pagare con la carta sul Web. Pazzesco come l’uso della carta di credito sia più semplice online che nella realtà di tutti i giorni). Concerto bellissimo, MA, nella mia regressione adolescenziale da mamma con cane senza bimbo e senza quadrupede per una serata spensierata con un amico, avevo portato con me due barattoli di bolle di sapone da fare sul prato. Risultato: le bolle non le abbiamo fatte, ma a furia di ballare e saltare i barattoli si sono aperti. Addio Iphone e cellulare “muletto” (ebbene sì, faccio parte dell’italiano che ha due cellulare di media). Così ho perso un prezioso video prima e dopo il parrucco pagato con carta – ho un vago taglio da soap opera – e uno stand up preconcerto. Cosa si dice in questo caso? Accipicchia! Meno male che avevo ancora da mostrarvi l’ultimo ricordo di Genova prima di partire per Milano: una multa! Chi mi segue da sempre sa che mi era già capitato di affrontare il problema pagamento multa online. Staremo a vedere come si potrà pagare durante questa week Bye Bye Cash! Sul finale del video sentirete la voce di Lady T. (mia madre) e la mia faccia killer di disappunto perché poteva almeno aspettare che finisse il video…