25 ott

TRUFFE ONLINE: ATTENZIONE AGLI ANNUNCI

Molti di voi mi scrivono, preoccupati, perché temono che, dietro gli acquisti online, si nascondano pericolose insidie e che il raggiro sia dietro l’angolo. Qualcuno, come Alfio, mi ha anche chiesto di indagare su alcuni annunci molto sospetti che sembrerebbero nascondere delle truffe.

Innanzitutto, è necessario dire che, come in ogni caso, seguire il buonsenso è la prima regola da rispettare. Acquistare qualcosa direttamente dal sito dell’azienda produttrice, oppure attraverso portali specializzati nella vendita e-commerce dovrebbe garantire, in linea di massima, la totale sicurezza. La notorietà del nome è, quasi sempre, garanzia di affidabilità: se è vero che la rete può accogliere al suo interno truffatori di ogni genere, è anche vero che, proprio perché chiunque può esprimere la propria opinione, i truffatori medesimi vengono, quanto prima, smascherati. Se state per effettuare un acquisto da una compagnia di cui non avete mai sentito parlare, provate a digitare su Google il nome dell’azienda seguito da “truffa“, oppure “hoax” (cioè bufala), o ancora “cheat” (imbroglio), o “scam” (truffa). Se qualcuno è già stato truffato, il Web, da qualche parte, ne avrà registrato una traccia.

I pericoli veri, però, soprattutto negli ultimi tempi, si nascondono nelle vendite dirette tra privati. Sono numerosi, in rete, i portali che permettono agli utenti di inserire annunci gratuitamente, ed è proprio qui che, qualche volta, si può incappare in un inganno. Tipicamente, vengono messi in vendita beni di grande valore (auto, moto, camper) ad un prezzo praticamente stracciato; la scusa, spesso, è quella di doversi disfare in fretta di un bene per improvviso bisogno di liquidità. Quando l’utente, attirato dal prezzo bassissimo, si mette in contatto con il venditore, riceve una risposta, spesso in un italiano maccheronico, nella quale si dice che il bene si trova all’estero (spesso in Inghilterra) ma che verrà spedito al più presto, in seguito al pagamento di un anticipo, tramite compagnie di trasferimento di denaro, come Money Gram o Western Union. Una volta ricevuto l’anticipo, il venditore chiederà altri soldi, sostenendo che siano necessari per sbloccare il bene alla dogana; oppure scomparirà e basta.

Quindi, se state per rispondere all’inserzione trovata in uno di questi siti di annunci (Subito.it, Kijiji, Bakeca, ma non solo… truffe di questo tipo si vedono anche su EBay!), fate molta attenzione:

  • Innanzitutto, diffidate dei prezzi troppo bassi, soprattutto in relazione a beni di grande valore, come auto o camper. E’ possibile che voi facciate un grande affare comprando una chitarra elettrica da un adolescente annoiato negli Stati Uniti, davvero improbabile che possiate acquistare un camper da un professionista inglese per poche migliaia di euro.
  • Guardate bene le immagini e le descrizioni che accompagnano l’annuncio. Il truffatore non possiede davvero il bene che vuole vendervi, quindi utilizzerà immagini e descrizioni standard prese e ricopiate dalla Rete. Se l’annuncio è impersonale e riporta solo le specifiche tecniche del bene messo in vendita, è il caso di dubitare.
  • Se l’annuncio viene fatto su siti italiani, ma poi chi vi risponde sostiene di essere straniero; oppure, se le mail che vi arrivano dal venditore sono scritte in un italiano sgrammaticato e maccheronico, è il caso di alzare le antenne.
  • Prima di spedire degli anticipi via MoneyGram o Western Union, accertatevi che il recapito della persona a cui state dando soldi sia veritiero e rintracciabile. E’ per questo motivo che su EBay esiste il sistema dei feedback, che permette di giudicare i venditori in base all’affidabilità. Cercate sempre di capire se qualcun altro ha già fatto, prima di voi, il vostro stesso acquisto, e se è rimasto soddisfatto.

Queste sono solo alcune delle accortezze che potete utilizzare per evitare di essere imbrogliati. Certamente, esistono al mondo truffatori davvero abili in grado di raggirare anche il più attento degli acquirenti, ma, spesso, proprio sulla Rete, con un minimo di oculatezza, è possibile scampare alla maggior parte degli inganni. Basta ricordarsi che nessuno, davvero, regala mai nulla, nemmeno sul Web!

P.S.: Ci tengo a sottolineare che i siti di annunci da me citati a titolo di esempio non hanno nessuna responsabilità nell’eventuale truffa: offrono semplicemente un servizio, quasi sempre ottimo e utilissimo per chi cerca oggetti, lavoro, casa e altro ancora… Sono i truffatori, purtroppo, che approfittano di questo spazio di scambio per attirare gli utenti nella propria rete!

Commenti


Tweets that mention TRUFFE ONLINE: ATTENZIONE AGLI ANNUNCI | francescaonline -- Topsy.com ha scritto:

[...] This post was mentioned on Twitter by Francesca Sassoli, Francesca Sassoli. Francesca Sassoli said: truffe online: attenzione agli annunci! http://www.francescaonline.it/attenzione-agli-annunci-online.html [...]

migia ha scritto:

eccomi…fregata…un tipo di londra mi dice che mi spedisce il cane..mi spedisce foto dice che ci è affezzionato tutto però scritto male, sgrammaticato…vuole i miei dati e poi mi dice che l’agenzia di trasporto spedirà il mio cane che mi arriverà a casa..( a casa?) per solo 125 euro..poi mi arrivano mail da un’agenzia inesistente edove mi spiegano che devo mandare (prima di ricevere il cane) i soldi al direttore dell’agenzia che però si trova in camerun….ke scema….subito alla protezione animali e polizia!! giusto??!!

Francesca Sassoli ha scritto:

….ed io mi chiedo: perché il Camerun?? Dovrò indagare.