31 ago

A CACCIA DI PANTOFOLE SU UN SITO TEDESCO

Fra pochi giorni Filippo inizierà l’inserimento alla scuola materna. Lui è un veterano, ormai, dato che da quando aveva sei mesi è andato al nido, ma la scuola materna è un’altra esperienza ed è giusto che si abitui piano piano, soprattutto dopo due mesi di mamma full time! Ho una lista di cose da comprargli e – dato che il tempo stringe – stamattina, mentre lui guardava per la diciottesima volta “La spada nella roccia”, mi sono buttata nella ricerca delle pantofoline con strappo. Le più carine mi sono sembrate quelle di un sito tedesco, dove al posto dello strappo c’è un sistema ad elastico per metterle e toglierle facilmente. Il sito in questione è   http://www.hutstuebele.com/. Le difficoltà maggiori le ho trovate per la registrazione. Mio nonno materno era tedesco, la nonna paterna svizzero-tedesca, ma nessuno mi ha insegnato la lingua e quindi sono a zero (prometto di fare un corso online!!). Eccomi allora alle prese con il dizionario tedesco-italiano online per parole per altri banalissime, tipo:  PLZ: il codice fiscale – Ort: città – Weiter: avanti. Tutto ok…per poi scoprire che c’è la versione integralmente in italiano!! Beh, diciamo che mi ha fatto bene alle cellule cerebrali…e ringrazio Pietro, che vive in Germania da 15 anni, ma ascolta la radio del suo cuore in italiano: mi ha sentita stamattina e già si era prestato per darmi aiuto. Pietro, grazie, mi servirà sicuramente il tuo aiuto prima o poi!

30 ago

VENEZIA, LA GIUDECCA, LA LAVATRICE…E LA LUNA

Vi offro un bellissimo racconto su l’ecommerce che funziona, che è veloce e pratico e che davvero migliora la propria vita. Ringrazio Daniele che ha scritto questa mail, Emilia e il loro piccolo bambino dal ciuffo biondo. La lettera giunge dopo esserci incontrati al matrimonio di cui ho già parlato per la lista nozze online…e trovandoci allo stesso tavolo, con francescaonline di cosa si poteva parlare? La sua storia l’avevo già anticipata per radio, ma ho chiesto a Daniele lo sforzo di raccontarmela con la dovizia di tutti i dettagli….Buona lettura e buon ecommerce!

“Cara Francesca,
come ti raccontavo durante la nostra piacevole ricorrenza comune, l’e-commerce si rivela soprendentemente adatto non solo nelle metropoli iper tecnologicizzate –che oggi ne sono i bacini principali- e affette da mancanza cronica di tempo e, se vogliamo, anche un po’ da “nuovismo”, ma anche in luoghi atipici, per non dire unici, in cui alcune attività prettamente ordinarie trovano spesso ostacoli non dico insormontabili ma spesso noiosi e dispendiosi.

Anzi, se vogliamo, sono proprio questi ultimi luoghi che hanno più bisogno dell’e-commerce, perché semplifica la vita e spesso è l’unica alternativa o quasi.

Ad esempio per comprare un lavatrice nuova a Venezia. Anzi, per la precisione alla Giudecca, dove abito: un’isola tra le isole. Centrale, molto nota, a 1 minuto di vaporetto dalle Zattere, non un’isola spersa nella laguna, ma comunque raggiungibile sempre e solo con un imbarcazione. Inoltre bisogna considerare che Venezia -centro storico- non ha veri supermercati o centri commerciali nè generalisti nè tecnologici; per chi ha più di trent’anni diciamo che basta ricordarsi quali erano le dimensioni e caratteristiche dei negozi una ventina di anni fa. I prezzi quindi, in assenza di economie di scala e con i noti aggravi dovuti agli affitti e ai costi di stoccaggio e trasporto, sono solitamente più cari del 10-20%.
Quindi, per comprare una lavatrice un “giudecchino” ha due alternative….. Continua a leggere…

29 ago

TRUFFA PER IL CHIHUAHUA COMPRATO ONLINE

Il mio amore verso gli animali è noto anche alle pietre, ed oggi mi è pervenuta questa notizia davvero interessante dall’ENPA – ENTE NAZIONALE PROTEZIONE ANIMALI:  www.enpa.it Una notizia che coniuga la mia passione per ogni creatura vivente e quella più recente per l’ecommerce… sentite un po’:

“Comprare o adottare un animale su internet? Attenzione, spesso si corre il rischio di cadere nella trappola di un astuto truffatore”. A rilanciare l’allarme sui raggiri online è l’Ente Nazionale Protezione Animali, che già lo scorso dicembre aveva denunciato il fenomeno delle finte vendite e adozione di animali sul web. “Purtroppo – spiega l’Enpa – in questi nove mesi le frodi non sono cessate e i truffatori sono diventati sempre più scaltri, perfezionando la credibilità dell’inganno”. L’ultima segnalazione in tal senso proviene da Cagliari dove una signora ha versato la somma di 110 euro per la spedizione dall’Austria in Italia (via Inghilterra) di un cane di razza Chihuahua che non è mai arrivato a destinazione; il denaro, invece, è stato regolarmente accreditato su un conto corrente del Camerun.  Tuttavia, rispetto a molti altri episodi analoghi, questo è particolarmente significativo poiché segna un pericoloso salto di qualità nella tecnica di confezionamento del raggiro. … Continua a leggere…

28 ago

L’ABC PER ENTRARE NELL’ECOMMERCE

Carissimi, pubblico qui di seguito la mail di Sandro, che mi chiedeva lumi su come muovere i primi passi nell’e-commerce, e subito dopo la risposta di un esperto, al quale ho chiesto di rispondere al quesito nel modo più sempliced possibile. Spero che sarà utile anche a voi, oltre che al signor Sandro che mi aveva contattato:

Ciao Francesca ho visto stamattina il tuo articolo “comprare tutto su internet” Io ti chiedo un piccolo aiuto, se per te non è un problema, riguardo il mio lavoro,sono un artigiano e vorrei vendere le mie creazioni su internet. Qualè la strada piu’breve e piu’ economica per farlo? dai un’occhiata al mio sito www.satoda.it Per esempio guarda su creazioni: Portapenne  e Comodini sospesi ecc…..Ciao GRAZIE con simpatia Sandro

Gentile Sig. Sandro,

sono Gaetano Amore Responsabile Marketing di Primi sui Motori S.p.A., mi faccio carico della sua richiesta pervenuta tramite il Blog di Francesca, cercando di fornirle una risposta esaustiva. Mettere on-line un carrello e-commerce per gestire le vendita dei propri prodotti richiede non tantissimo tempo e non costa nemmeno tanto, basterà realizzare un sito con tutte le caratteristiche tecnologiche necessarie. Continua a leggere…

27 ago

MI PIACI…AH AH (CITANDO LA RAFFA NAZIONALE)

Vi presento una nuova funzione sul blog, è un regalo di Primi sui Motori: è il tasto “Mi Piace”. Adesso chi legge i miei post ed è su Facebook, può esprimere il suo apprezzamento cliccando sul bottone “Mi Piace” che si trova in ogni articolo che pubblico. Nelle rispettive bacheche degli utenti, verrà pubblicato il messaggio “A mister X piace il post…”. E allora, sbizzarritevi, carissime/i!!

27 ago

SALUTE: NO TICKET ON LINE IN LOMBARDIA

Oggi ho tante cose da mostrarvi. La prima è sicuramente una mail ricevuta da un’amica e collega, su dinamiche che conosciamo tutti mooooolto bene: “Ciao cara, segnalo una cosa che forse può interessarti…in questo periodo sto facendo alcuni esami di controllo in ospedale (niente di grave!). Ogni volta devo essere lì 30 minuti prima per pagare il ticket, tra l’altro in alcuni posti (tipo al Fatebenefratelli) devi pagare in contanti perché prendono solo alcuni tipi di bancomat (il mio no…). Insomma, è una piccola scocciatura, se prendi poi solo poche ore dal lavoro. Stamattina mentre ero in coda per pagare mi hanno dato un modulo per un sondaggio anonimo sul grado di “gentilezza” degli operatori e su possibili servizi utili in futuro per gli utenti. Una delle domande diceva: “preferiresti pagare il ticket online?”. “Si!” ho pensato io. Quando sono arrivata in redazione ho controllato un pochino velocemente e ho scoperto che in altre regioni, come ad esempio in Emilia Romagna o in Veneto puoi prenotare e pagare online.
https://www.pagonlinesanita.it/index.htm
https://service.sanita.padova.it/PPIPadova/
Forse succede anche in altre regioni, ma perché nella modernissima Lombardia no?”…beh giriamo questa domanda alla Regione!

25 ago

MY FAVOURITE SITES… PARAFRASANDO JOHN COLTRANE

Inizio a fare un piccolo viaggio fra i siti che ho usato in questi due mesi. Beh, ammetto che strumento fondamentale per cercare qualcosa è per me sempre Google, dove scrivo l’articolo o il servizio che cerco. Esempio: spesa a domicilio a Milano oppure spesa online a Milano. Da lì si ha subito una panoramica delle offerte. Finora, come già sapete, ho fatto la spesa su www.esselunga.it. Li trovo molto efficienti e c’è veramente di tutto, dalla bruschetta al calzino, c’è anche un settore, seppur molto limitato, dedicato ad editoria ed edicola. In molti però mi fanno notare differenze significative di listino fra offline e online, cosa che non dovrebbe essere, dato che si paga già la consegna. Su questo punto focale vorrò indagare più a fondo nelle prossime settimane (avrò l’onore di una chiacchierata con Mister Caprotti?). Segnalato da molti come sito valido e sicuro soprattutto per quando riguarda il biologico, è sicuramente www.bioexpress.it che ti consegna settimanalmente prodotti a prezzi competitivi, di stagione e biologici. Certo, non scegli tu la cassetta, ma ne puoi conoscere il contenuto sul sito e quindi prepararti con ricette gustose. Mi incuriosisce molto anche il sito di prodotti surgelati www.eismann.it. Per la mia passione del bio (sì, rispondo a quelli che me lo hanno chiesto di nuovo: sono vegetariana) mi avventurerò anche nelle terre dei G.A.S. che sono i gruppi di acquisto solidale che fanno spese collettive in cascine e fattorie a km zero. Per la spesa a domicilio fuori da Milano, c’è www.basko.it a Genova e www.coop.it in molte città italiane. Mettendo la provincia si scopre se il servizio online è disponibile nella zona di vostro interesse. Continua a leggere…